KINESI TERAPIA

La kinesiterapia comprende un insieme di tecniche specifiche volte al recupero del movimento articolare, della forza e della massa muscolare, della sensibilità al movimento (propriocettività), in sintesi della capacità di svolgere un’azione volontaria in maniera fluida e funzionale. Questa capacità, che gli esseri umani apprendono in maniera quasi automatica durante l’infanzia e perfezionano progressivamente nel corso della vita, può essere persa in tempi molto brevi se si rende necessaria l’immobilizzazione e richiede al contrario un lungo percorso di “riallenamento” per essere recuperata.
La kinesiterapia è quindi particolarmente utile per tutte le situazioni in cui si ha una riduzione delle fisiologiche capacità di movimento, come in seguito ad eventi traumatici (fratture, lussazioni, rottura di legamenti), dopo interventi chirurgici agli arti (artroprotesi di anca/ginocchio, ricostruzione di legamenti, acromioplastica…), in presenza di patologia reumatiche (artrosi, artriti, sindrome del tunnel carpale, sindrome della cuffia dei rotatori…)
La kinesiterapia può essere passiva se è il terapista ad eseguire manovre specifiche sul paziente, come la mobilizzazione degli arti o l’allungamento passivo di alcuni gruppi muscolari, oppure attiva se vengono svolti degli esercizi in maniera autonoma dal paziente

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>